Carpaccio di salmone

luglio 22 2014

carpaccio salmone marinato

Il salmone è uno dei piatti di pesce tra i più apprezzati e mangiati nel nostro paese e questo si deve al suo sapore particolare e gustoso che ben si abbina a tante ricette! Il carpaccio di salmone è una di queste e il suo gusto deciso ma leggero in questa ricetta viene esaltato ancora di più. Il modo migliore per servire un carpaccio di salmone è la marinatura, cioè un metodo alternativo per “cuocere”, senza cottura vera e propria, il pesce attraverso l’acidità di alcuni ingredienti come il limone o l’aceto.

Veniamo quindi alla preparazione che in realtà è piuttosto semplice. Per prima cosa dovrete procurarvi del salmone molto fresco poichè dovrete mangiarlo crudo, quindi dovrete essere sicuri di aver acquistato dell’ottimo pesce altrimenti ripiegate sul più sicuro salmone affumicato; poi se avrete preso un filetto dovrete lavarlo, eliminare le lische e tagliarlo in modo da ottenere delle fettine sottili, ma se non siete molto esperti potete farci pensare il vostro pescivendolo oppure tagliare delle fette un pochino più spesse e poi mettere in mezzo una pellicola trasparente e battere un pò per renderle sottili al punto giusto.

Man mano che tagliate adagiate il salmone in una pirofila o un vassoio e una volta finito versate sopra aceto di vino bianco, il succo di un limone, un pizzico di sale e del pepe bianco o rosa; se vi piace potete anche aggiungere del finocchietto selvatico o la scorza d’arancia che ben si sposano con il sapore del salmone.

Riponete tutto in frigo e lasciate riposare per mezza giornata in modo da permettere una perfetta marinatura. Una volta fatto impiattate il vostro carpaccio e decorate con limone, prezzemolo oppure servite solo con un filo di olio e del pepe in grani.