Come fare la passata di pomodoro in casa

maggio 31 2016

come fare la passata pomodoro

Quando arriva la stagione estiva e i pomodori sono belli rossi e maturi è il momento migliore per preparare la passata di pomodoro in casa. Un metodo facile e alla portata di tutti che vi permetterà di preparare tante bottiglie di passata proprio come piace a voi e utilizzarla durante i mesi invernali.

Questo metodo è tipico delle regioni meridionali dove di solito le nonne si adoperano con la scelta dei migliori pomodori (magari del proprio orticello) e preparano quintali di passata per tutta la famiglia. Ma ultimamente è utilizzato anche da molte famiglie che scelgono una cucina sana e fatta di prodotti sicuri senza conservanti ecc. e che vogliono essere certi di cosa mangiano.

Ciò che vi servirà saranno dei pomodori rossi, maturi e soprattutto sani e senza ammaccature; potete scegliere quelli che vi piacciono di più come i san marzano, o quelli a grappolo la cosa importante è che siano di qualità. Inoltre avrete bisogno di contenitori di vetro per la conservazione, un passaverdura e di una pentola bella capiente. Vediamo quindi come fare la passata di pomodoro in casa!

Per prima cosa controllate che i pomodori siano integri, poi iniziate a lavarli per bene sotto l’acqua. Tagliate a metà i pomodori ed eliminate tutti i semini interni, poi metteteli in una pentola e fateli cuocere a fuoco basso e coperti. Girate di tanto in tanto e quando saranno ben cotti prendete il passaverdura e iniziate a girare, avendo cura di mettere una pentola sotto in modo da farci cadere tutto il sugo.

Ora dovete sterilizzare i vasetti di vetro. Metteteli in una pentola capiente, uno vicino all’altro e fate bollire per circa mezz’ora. Ora siete pronti per preparare la vostra conserva.

Versate pian piano la passata di pomodoro nei vasetti, se volete mettete anche del basilico ed infine chiudete per bene i vasetti. Rimetteteli a questo punto nella pentola ma questa volta mettete degli stracci di cotone sia sul fondo che intorno ai vasetti in modo da evitare la rottura, coprite con l’acqua e fate bollire per un’altra mezz’ora.

Solo quando saranno ben freddi toglieteli dalla pentola, asciugateli e controllare che la chiusura ermetica sia andata a buon fine. Se i vasetti saranno correttamente sottovuoto e tenuti lontano da fonti di calore e luce dureranno circa un anno.