La ricetta dell’arrosto di vitello

dicembre 15 2015

ricetta arrosto vitello

Ingredienti:

800g  noce di  vitella
olio extravergine d’oliva
1 rametto di rosmarino
salvia
mezzo bicchiere vino bianco
brodo di carne q.b.
sale e pepe q.b.

Un piatto semplice ma allo stesso tempo saporito e ricercato è l’arrosto di vitello. Preparato di solito con la noce di vitella, parte tenera e poco grassa che ben si adatta per questa preparazione, l’arrosto può essere cotto scegliendo tra tre diversi tipi di cottura: al forno, allo spiedo oppure al tegame; tre metodi diversi ma tutti utili per un’ottima riuscita del piatto.

Una volta scelta la carne, se non lo farà il vostro macellaio, dovrete avvolgere con uno spago l’arrosto; metterete dei rametti di salvia e rosmarino sulla carne e poi passerete il filo da cucina prima orizzontalmente più volte e poi in senso verticale per chiudere il tutto.

A questo punto dovrete preparare un piccolo brodo di carne (ne serviranno circa un paio di bicchieri).

Ora siete pronti per cominciare la cottura dell’arrosto di vitello. Mettete prima a rosolare l’olio e uno spicchio d’aglio in una casseruola; poi una volta fatto togliete l’aglio e versate la carne. A fiamma viva fate rosolare su tutti i lati l’arrosto e aggiustate di sale e pepe, irrorate con mezzo bicchiere di vino bianco e poi mettete la carne a continuare la cottura in forno caldo a 200°.

Il tempo di cottura della carne varia a seconda della grandezza dell’arrosto; per 700-800 g di carne ci vorrà circa un’ora e un quarto; ricordatevi di tanto in tanto di bagnare la carne con il brodo e un pochino di vino e non infilzatela mai con la forchetta per girarla altrimenti tutti i succhi andranno via e la carne diventerà dura quindi girate sempre con l’aiuto di due cucchiai.

Una volta cotto, tirate  fuori  l’arrosto di vitello dal forno e lasciate riposare per alcuni minuti. Togliete il filo che lo avvolge e affettatelo; preparate le porzioni e versate sulla carne la salsa che si sarà formata durante la cottura.