La challah, il pane dello Shabbat

luglio 10 2014

challah ricetta originale shabbat

La challah è un pane tradizionale ebraico di solito a forma di treccia che viene preparato e mangiato in occasione dello Shabbat. Quando c’era ancora il Tempio da questo pane veniva prelevata la decima e portata come offerta al sacerdote. Oggi non è più così ma si usa prelevare un pezzetto di impasto che viene messo da parte e poi bruciato in forno senza essere consumato.

La challah è un pane soffice e dolciastro essenziale sulle tavole ebraiche del venerdì sera ed è compito delle donne prepararlo. Ne vengono sempre preparate due proprio in ricordo della doppia razione che il Signore dava agli ebrei nel deserto in occasione dello Shabbat e delle feste.
La sua preparazione è lunga ma piuttosto semplice, la cosa importante è avere pazienza e attenzione e non modificare gli ingredienti perchè la sua ricetta prevede che non si usino latte e suoi derivati poichè è tradizione fare un pasto a base di carne il venerdì sera e per le regole della kasherut è vietato mangiare carne e latte durante lo stesso pasto.

Veniamo quindi alla preparazione. Per prima cosa preparerete il “lievitino”, quindi in una ciotola mettete 100ml di acqua, 160g di farina e 4g di lievito di birra disidratato e mescolate fino a quando sarà sciolto.

Prendete poi una ciotola capiente e versateci la farina e il lievitino; iniziate a mescolare , poi trasferite il tutto sul piano da lavoro e con le mani iniziate ad impastare fino a quando avrete un impasto liscio. Una volta fatto copritelo con della pellicola da cucina e fate risposare per mezz’ora. Durante questo tempo l’impasto raddoppierà.

Prendete quindi il sale e versatelo nell’acqua poi prendete il lievitino e con l’aiuto di un’impastatrice o di una macchina per il pane, o se non l’avete, semplicemente con le mani,  iniziate ad impastare aggiungendo lo zucchero, poi la farina setacciata e le uova una per volta. Quando sarà ben amalgamato unite l’olio ed infine l’acqua con il sale.

Impastate per bene, formate di nuovo una palla, coprite con la pellicola e mettere a riposare dentro il forno con la luce accesa per 3 ore. Ora l’impasto è pronto! Dividetelo in 5 parti, sporcate con la farina il tavolo e lavoratelo formando dei filoncini uguali. Uniteli nella parte superiore e intrecciateli alternandoli fino alla fine e poi arrotolate chiudendo l’estremità.

Coprite con la carta da forno la teglia del forno stesso e lasciate finire di lievitare per circa 40 minuti. Spennellate con il tuorlo dell’uovo e fate cuocere a 180° per 35-40 minuti circa o perlomeno fino a quando sarà dorata.

Buon appetito e Shabbat Shalom!!