Shavuot la “Festa delle Settimane”

giugno 3 2014

shavuot torà ebrei

Shavuot è una tra le più importanti feste ebraiche e cade sette settimane dopo Pesach, anche per questo infatti viene chiamata “Festa delle settimane” o anche “Festa delle primizie”; ricorda la promulgazione dei Dieci Comandamenti e la presentazione appunto delle primizie al Santuario di Gerusalemme.

Dopo aver subito la schiavitù d’Egitto gli ebrei stettero 40 anni nel deserto dove Mosè ricevette dal Signore la Torà che avrebbe dovuto consegnare poi al popolo d’Israele.

Proprio per ricordare il momento importante in cui fu ricevuta la Torà si usa addobbare le sinagoghe e le case con piante e fiori che con il loro profumo e la loro bellezza rendono ancora più suggestivo questa festa.

In molte comunità è usanza fare dei pasti a base di latte e questo perchè non avendo ancora ricevuto le leggi e le regole per macellare la carne gli ebrei non sapevano come macellare in modo kosher gli animali e per questo si astenevano dal mangiarla.

E’ usanza studiare la Torà per tutta la notte e il secondo giorno si legge la Meghillà di Ruth; libro in cui viene raccontata la storia di Ruth, la sua conversione all’ebraismo e le tante tappe che dovette superare; infatti rimasta vedova, Ruth decise di seguire la suocera Noemi a Betlemme e qui conobbe e sposò Booz. Dalla loro unione discenderà il re Davide.

Hag Shavuot Sameach a tutti!!