Tu Bishvat, il Capodanno degli alberi

gennaio 16 2014

 

tu bishvat festa ebrei capodanno alberi

Tu Bishvat o Rosh Hashana Lailanot, è una festività ebraica conosciuta anche come Capodanno degli alberi. Il nome di questa festa significa 15 del mese di Shevat, cioè il giorno centrale del mese ebraico di Shevat.

Nella Torah viene descritto come venne distribuita la Terra d’Israele alle dodici tribù e nello specifico le decime che dovevano essere versate alle tribù dei Leviti e dei Cohen per il loro sostentamento.

Il modo in cui questa decima doveva essere versata fu deciso seguendo il ciclo dei sette anni del calendario ebraico e quindi ogni anno una prima decima veniva data tutta alla tribù dei Leviti e a ciò che rimaneva veniva applicata un’altra decima che poi veniva differenziata a seconda dell’anno. Nel primo, secondo, quarto e quinto anno rimaneva al produttore, ma con l’obbligo di consumarla a Gerusalemme; nel terzo e sesto anno veniva invece versata ai poveri.

Per definire con precisione questa regola si definì come inizio di anno il momento in cui finiscono le piogge e cominciano a crescere i primi fiori e i primi frutti. In Israele questo periodo cadeva intorno ai primi quindici giorni del mese di Shevat.

Le decime però venivano versate quando il raccolto era avvenuto e non il giorno di Tu Bishvat, si può considerare quindi la festa come un ringraziamento per la fecondità della terra e un augurio per il nuovo raccolto.

Tu BiShvat è una data importante per i precetti che riguardano Eretz Israel e proprio per questo si usa mangiare tutti i frutti della terra per le quali viene lodata la Terra d’Israele nella Torah: grano, orzo, uva, fico, melograno, ulivo, dattero.

Tutti questi frutti e altri ancora vengono mangiati durante il Seder  in cui si alternano frutti, vino bianco e rosso, alla lettura di brani biblici, rabbinici e della letteratura mistica.