Yom Kippur

settembre 10 2013

Yom kippur taverna del ghetto

Il giorno di Yom Kippùr è il giorno più sacro e solenne del calendario ebraico ed è destinato dalla Torà per espiare i peccati che sono stati commessi durante l’anno sia nei confronti di D-o che nei confronti degli uomini.

Il giorno in cui cade Kippur è il dieci del mese di Tishrì questo perchè Mosè, dopo aver rotto le Tavole della Legge a causa del vitello d’oro, salì sul Monte Sinai per riprendere le nuove tavole mentre il popolo ebraico si dedicava al pentimento e alla preghiera. Dopo quaranta giorni Hashèm accettò la penitenza del popolo ebraico e permise a Mosè di portare i nuovi precetti. Il giorno in cui scese dal monte Sinai fu il 10 di tishrì.

Lo Yom Kippur è un giorno dedicato alla preghiera e alla penitenza, un giorno di digiuno in cui ci si astiene dal mangiare, dal bere, dal lavorare e da qualsiasi divertimento.

Prima del digiuno di Kippur si deve chiedere perdono a D-o per le trasgressioni compiute verso di Lui e risarcire e sanare personalmente quelle verso gli altri uomini.

Questa giornata di 25 ore viene conclusa dal suono dello Shofàr che invita al raccoglimento, e subito dopo dalla cerimonia di “separazione” dalla giornata con cui si inizia il giorno comune.

Il ristorante al termine del digiuno sarà aperto e vi aspettiamo per farvi provare tutti i piatti della tradizione ebraico-romana.