Il petto di pollo fritto dorato

gennaio 12 2016

ricetta petti di pollo fritti dorati

Una ricetta semplice, veloce e soprattutto economica è sicuramente quella del petto di pollo fritto dorato! Facile da preparare e naturalmente molto gustosa, questa ricetta è molto apprezzata soprattutto dai bambini che divorano il pollo alla velocità della luce per la gioia delle mamme più ansiose! Naturalmente potete accompagnarlo a qualcosa di leggero come l’insalata o delle verdure grigliate o di stagione oppure renderlo ancora più appetitoso ma meno sano con patatine fritte e salse varie…a voi la scelta!

Prima di cominciare con la preparazione, anche se il piatto è molto semplice da cucinare, vanno tenute a mente alcune cose fondamentali; scegliere l’olio giusto per la frittura e in questo caso vi consigliamo quello di arachidi.  Seconda cosa fondamentale è la fiamma del gas che deve essere moderatamente alta; infine la temperatura dell’olio che va mantenuta costante durante tutta la frittura in modo da avere un pollo dorato e croccante.

Ora quindi possiamo procedere con la preparazione del nostro pollo fritto dorato. Per prima cosa scegliete della carne fresca e controllata. Potete fare le classiche fettine o se preferite anche fare dei bocconcini ma l’importante è non farli troppo grandi. Lavate quindi il pollo, asciugatelo e mettetelo da parte in un piatto.

Prendete una ciotola e sbatteteci uno o due uova a seconda della quantità di pollo che avete intenzione di friggere. Sbattete le uova aggiungendo un pizzico di sale. In un’altra ciotola o piatto versate invece abbondante pangrattato.

Prendete una fettina di pollo, immergetela nell’uovo, scolate un pochino e poi tuffatela nel pangrattato, facendolo aderire per bene da tutti i lati.

Riempite una padella con abbondante olio, fate scaldare per bene e poi immergete un paio di fettine di pollo alla volta; fate cuocere girando di tanto in tanto e fino a quando saranno cotte e ben dorate.

Mano a mano che cuocete adagiate il pollo su carta assorbente in modo da eliminare l’olio in eccesso. Servite a tavola ben caldi e accompagnati a fettine di limone!

Buon appetito